Iniziativa “Non solo pane”, consegnati quasi 6 tonnellate e mezzo di cibo in Bosnia

Categoria: | 12-03-2021

Per l’iniziativa “Non solo pane” che ha visto coinvolti la Fai Cisl, Confronti, Ipsia e la Federazione delle Chiese Evangeliche d’Italia sono stati consegnati oggi quasi 6 tonnellate e mezzo di derrate alimentari destinate ai migranti dei campi di Lipa e Bihac, al confine tra Bosnia e Croazia.

Gli ospiti dei due campi provengono principalmente da zone fortemente caratterizzate da scenari instabili, e hanno attraversato mezzo continente asiatico per giungere fino ai confini dell’Europa; quasi arrivati alla meta tuttavia hanno trovato i nostri confini ( quelli dell’Unione Europea) chiusi e sono ormai mesi che stazionano presso le due cittadine bosniache al confine con la Croazia, affrontando le temperature gelide dell’inverno e tutti i disagi che una situazione di questo genere può comportare, compresi donne e bambini.

La Fai Cisl, coinvolgendo i territori, insieme alla Croce Rossa ed altre associazioni, ha organizzato una spedizione di diversi generi alimentari, dal riso ai biscotti ai barattoli di verdure ai crackers per cercare di dare un piccolo aiuto alle persone bloccate da mesi nei due campi profughi ( di cui uno, quello di Lipa, devastato da un incendio prima di Natale).

Come Fai Verona non potevamo di certo tirarci indietro di fronte alla difficoltà dei migranti, che hanno affrontato pericoli inenarrabili solo per conquistare una vita dignitosa; e un grosso supporto ci è arrivato da una delle più importanti aziende del territorio, il gruppo Bauli, che ha donato un grosso quantitativo di generi alimentari che speriamo possano alleviare le enormi sofferenze che queste persone stanno affrontando.

INFO FAI