#Fieragricola 2020, la Fai Cisl Verona presente allo stand di Agri.bi

Categoria: | 30-01-2020

Al via oggi, presso la fiera di Verona, la 114esima edizione della Fiera Agricola, un evento di rilevanza internazionale per l’intero settore. Presente, con un proprio stand, Agri.bi, ente bilaterale dell’agricoltura veronese, che ha annunciato la partenza, entro il mese di giugno, di un nuovo portale innovativo per l’incrocio della domanda e offerta di lavoro del settore; un servizio non solo volto a migliorare l’occupazione del settore primario, ma soprattutto uno strumento per contrastare l’annosa piaga del caporalato, che da nord a sud affligge tutto il paese. Un ruolo riconosciuto dalla Regione Veneto e che si svolgerà in collaborazione con Veneto Lavoro ed Anpal (Agenzia Nazionale per le politiche attive del lavoro), nel rispetto della legge 199/2016.

Agri.bi., è giusto ricordarlo, fin dalla sua fondazione avvenuta nel 2013, ha continuato a mettere in campo iniziative a sostegno dei lavoratori e delle aziende, sia sul fronte della sicurezza che su quello della prevenzione e del welfare, aumentando, di anno in anno, il budget a disposizione (244.962 € per il biennio 2018/2019).

paoloLa Fai Cisl di Verona, da sempre in prima linea impegnata nel contrasto di ogni forma di sfruttamento dei lavoratori e delle lavoratrici, era presente con una propria delegazione e ha espresso la propria soddisfazione per il lavoro svolto attraverso le parole del suo Segretario Generale, Giampaolo Veghini:” Gli ultimi episodi di caporalato dimostrano che il territorio veronese non è un’isola felice. Dobbiamo arrivare ad una maggiore assunzione di responsabilità attivandoci concretamente nella gestione della domanda e offerta di lavoro. Il nuovo portale dimostra che, quando ci sono le sinergie giuste,  si riescono a mettere in campo iniziative efficaci”.

Al di là di tanti proclami, troppo spesso intrisi di una vuota retorica, un esempio concreto di buone prassi da seguire.

INFO FAI